Viterbo: morte misteriosa 4 giorni dopo il cesareo

Pubblicato il 21 Gennaio 2010 - 18:19 OLTRE 6 MESI FA

Una donna è morta quattro giorni dopo un parto cesareo. L’episodio è accaduto mercoledì 20 gennaio aViterbo: Sara Pelosi,  dopo il cesareo e quattro giorni di degenza  era appena stata  dimessa, quando è stata stroncata da un improvviso malore. Inutili  i tentativi di rianimazione da parte dei medici del pronto soccorso.

Per fare luce sulle cause della morte di Sara Pelosi, 38 anni,  residente ad Ischia di Castro la procura della Repubblica di Viterbo ha aperto un’inchiesta ed ha disposto l’esecuzione dell’autopsia. La cartella clinica della donna è stata sequestrata  dai carabinieri.

Secondo quanto si è appreso la morte sarebbe stata causata da un arresto cardiocircolatorio. Le indagini sono mirate ad accertare se la morte sia in qualche modo collegata con il parto cesareo. La donna, al momento di lasciare l’ospedale, stava bene, aveva conversato con le infermiere ed aveva detto di non vedere l’ora di tornare a casa e riabbracciare il figlio maschio nato alcuni anni prima.

Secondo quanto si è appreso, il decorso post-cesareo era stato assolutamente normale, tanto che il giorno precedente aveva chiesto ai medici se fosse possibile essere dimessa. Le è stato risposto di no perché i protocolli per i parti cesarei prevedono quattro giorni di degenza.

Non appena ha avvertito il malore, il marito l’ha fatta salire in macchina – con loro c’era anche la bambina adagiata nella culla – e l’ha accompagnata al pronto soccorso, distante circa 250 metri. Le sue condizioni sono subito apparse gravissime e, pochi minuti dopo, è morta mentre i medici tentavano di rianimarla. Il referto del pronto soccorso parlerebbe di arresto cardiocircolatorio. Non si esclude che possa essere strato causato da un’embolia polmonare.