Pavia, Matteo Salvini impiccato a testa in giù: gli adesivi choc in strada

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 aprile 2018 12:39 | Ultimo aggiornamento: 27 aprile 2018 13:40
Matteo Salvini, manifesto choc a Pavia: impiccato a testa in giù

Pavia, Matteo Salvini impiccato a testa in giù: gli adesivi choc in strada

PAVIA – Matteo Salvini impiccato a testa in giù insieme a Donald Trump, Recep Tayyip Erdogan e Benjamin Netanyahu. Questi gli adesivi che sono apparsi per le strade di Pavia su muri e pali sparsi per la città. “Idioti e vigliacchi, non ci fate paura”, ha replicato su Twitter il leader della Lega, che si dice pronto ad andare avanti per dare un governo al Paese.

A mostrare le immagini degli adesivi apparsi a Pavia è stato il quotidiano ‘La Provincia pavese’ e ad indagare sull’accaduto è la Digos. La replica di Salvini non si è fatta attendere e così ha pubblicato la foto di uno degli adesivi su Twitter e ha commentato: “Salvini a testa in giù per le vie di Pavia. Idioti e vigliacchi, non ci fate paura. Io vado avanti! #primagliitaliani”.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Intanto Jacopo Vignati, segretario provinciale della Lega nord, ha presentato una denuncia alla Questura di Pavia: “Ho voluto denunciare alle autorità competenti questi adesivi intimidatori. Purtroppo la festa del 25 aprile, al posto di essere la festa di tutti, ancora una volta a Pavia è diventata la festa di quei pochi comunisti che non si rassegnano al fatto che la democrazia li sta condannando alla nullità e quindi compiono gesti vigliacchi e intimidatori”.

Sugli adesivi, dallo sfondo rosso, campeggia la scritta ‘Make fascist swing again’. Sempre a Pavia, prima delle elezioni del 4 marzo, all’ingresso delle abitazioni di una ventina di esponenti della sinistra locale erano stati apposti degli adesivi con la scritta ‘Qui ci abita un antifascista’: anche per quel caso sono in corso indagini della Digos.