Prato: coppia trovata morta in casa, accanto la figlia di 4 anni viva. Si pensa a omocidio-suicidio

Pubblicato il 6 Maggio 2011 - 10:11 OLTRE 6 MESI FA

PRATO – Uccide a coltellate la moglie, poi si uccide. Ad aprire la porta di casa ai Carabinieri è stata la figlioletta di 4 anni. E’ successo a Prato dove un uomo di 37 anni e la moglie di 34 anni sono stati trovati morti nel loro appartamento di via Firenze. Unica viva, invece, la bimba che ha aperto ai militari.

L’uomo, 37 anni, operaio, avrebbe ucciso la donna. Poi avrebbe chiamato lui stesso i carabinieri, intorno alle 8, e successivamente si sarebbe suicidato. I due corpi sono stati trovati nella camera da letto, al secondo piano dell’abitazione: su entrambi i cadaveri sono state rilevate ferite da taglio, inferte probabilmente con un coltello che non è stato però ancora trovato. Potrebbe essere sotto le coperte: ancora sono da completare tutti gli accertamenti.

La piccola è stata subito portata via dalla casa ed affidata ad altri parenti. La coppia ha un altro figlio che era già dai parenti. La tavola è stata trovata apparecchiata per la colazione. Gli investigatori in questa prima fase delle indagini ritengono che tra i due sia scoppiato un improvviso litigio poi finito in tragedia.