Processo Sarah Scazzi, Ivano Russo: "Mai saputo che era invaghita di me"

Pubblicato il 31 Gennaio 2012 17:03 | Ultimo aggiornamento: 31 Gennaio 2012 17:10

TARANTO – ''Nessuno mi ha mai riferito che Sarah si era invaghita di me. Sabrina con me non si e' mai lamentata della presenza di Sarah e non ha mai litigato con me per causa di Sarah'': lo ha detto il teste Ivano Russo, rispondendo alle domande dell'avv.Franco Coppi, difensore di Sabrina Misseri, al processo per l'uccisione di Sarah Scazzi.

L'esame del teste da parte della difesa e' cominciato poco fa, dopo che si era concluso quello dell'accusa e delle parti civili.

''Non ho mai percepito gelosia di Sabrina nei confronti di Sarah'', ha detto ancora Ivano rispondendo alle domande del difensore di Sabrina. Sabrina manifesto' invece, ha riferito Ivano, ''preoccupazione per il padre dopo il ritrovamento del cellulare di Sarah''.