Puglia, furti benzina in aumento: tanica e tubi contro caro carburante

Pubblicato il 30 Aprile 2013 9:50 | Ultimo aggiornamento: 30 Aprile 2013 9:51
Puglia, furti benzina in aumento: tanica e tubi contro caro carburante

Puglia, furti benzina in aumento: tanica e tubi contro caro carburante (Foto LaPresse)

BARI – Il prezzo della benzina aumenta e anche il furto di carburante. Tra gennaio e aprile 2013 sono 16 le persone fermate tra Bari e Foggia colte in flagrante mentre rubavano diesel o benzina da auto e bus in sosta. Ci sono i “professionisti”, che sono muniti di pompe idrovore e taniche, e ci sono i “dilettanti”, che a disposizione hanno solo qualche bottiglia e dei piccoli tubi.

A parlare del fenomeno dei furti di benzina è Francesca Russi su Repubblica edizione Bari:

“Ieri è toccato a due minorenni di Bitonto. I ragazzi sono stati fermati dai poliziotti del commissariato mentre tentavano con un tubo di asportare benzina da una vettura risultata rubata per travasarla nel serbatoio dei loro scooter. I sedicenni sono stati affidati ai genitori e denunciati a piede libero. È andata peggio, invece, a due incensurati di 44 e 55 anni che avevano risucchiato dagli autobus dell’Amtab, l’azienda del trasporto pubblico di Bari, 63 litri di gasolio: sono stati entrambi arrestati.

A incastrarli sono state le telecamere. Il 44enne, dipendente di una società di pulizie e movimentazione per conto dell’Amtab, è stato immortalato mentre, all’interno del deposito, asportava carburante dagli autobus parcheggiati e lo versava in due taniche. Il 55enne invece è stato fermato dai carabinieri all’uscita dell’azienda in viale Jacobini: a bordo della sua auto aveva le due taniche con i 63 litri appena rubati. I controlli sono scattati a seguito delle segnalazioni di ammanchi fatte dalla direzione dell’Amtab”.

Se i “dilettanti” tengono per la loro auto il carburante rubato, qualche “professionista” ha allestito un mercato nero del petrolio: prezzi ribassati e scorte limitate, con guadagno garantito.