Putin a Roma, città blindata il 4 luglio: strade chiuse, cecchini, droni e una “green zone” in centro

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Luglio 2019 17:53 | Ultimo aggiornamento: 3 Luglio 2019 17:53
Putin a Roma, città blindata il 4 luglio: strade chiuse, cecchini, droni e una "green zone" in centro

Putin a Roma, città blindata il 4 luglio: strade chiuse, cecchini, droni e una “green zone” in centro

ROMA – Roma città blindata per 12 ore. Accade domani, giovedì 4 luglio, per l’arrivo di Vladimir Putin nella Capitale. Ci saranno cecchini appostati sui tetti, droni e una “green zone” in centro, all’interno della quale non saranno consentite manifestazioni o altre forme di protesta, aree di sicurezza attorno ai palazzi toccati dalla visita del presidente russo, tiratori scelti nei punti nevralgici, unità cinofile, artificieri e tragitti del lungo corteo presidenziale scelti all’ultimo minuto.

La massima allerta scatterà domani intorno alle 12.30, quando è previsto l’atterraggio di Putin all’aeroporto di Fiumicino. Sarà una visita lampo, meno di 12 ore, ma con un’agenda fitta di appuntamenti istituzionali. Bonifiche e controlli verranno effettuati già da stasera con l’ausilio del nucleo cinofili e degli artificieri. Previste chiusure di strade a “soffietto” e rimozioni di veicoli e secchioni lungo i tragitti che percorrerà il presidente.

Già dalle 19 di oggi, venerdì 3 luglio, entra in vigore la green zone, attiva fino alle 7 di venerdì, che abbraccerà ad ampio raggio tutto il centro della Capitale: da piazza Venezia a piazza del Popolo, ma anche Lungotevere in Augusta, Porta Pinciana, via dei Fori Imperiali, piazza del Campidoglio, fino a Castro Pretorio, Corso Italia, piazza del Cinquecento e via Merulana. Divieto di accesso all’interno della Ztl del centro storico per i mezzi pesanti e furgoni adibiti al trasporto merci. Rafforzate le vigilanze attorno a tutti gli obiettivi sensibili che si trovano nelle aree interessate dalla visita.

Il piano sicurezza è stato illustrato oggi durante un tavolo tecnico presieduto dal questore Carmine Esposito. Attiva da venerdì mattina una task-force nella sala operativa della Questura di Roma per il coordinamento tra le forze di polizia e gli enti coinvolti a vario titolo nel dispositivo di sicurezza.

Da programma il presidente Putin dopo il suo arrivo si recherà in Vaticano per l’udienza con il Pontefice e a seguire al Quirinale. Nel pomeriggio sono previsti gli incontri a Palazzo Chigi, alla Farnesina e a Villa Madama. In serata lascerà la Capitale. (Fonte Ansa).