Radio Padania contro bimba disabile, Salvini chiede scusa: “Le offro un gelato”

Pubblicato il 22 Giugno 2012 16:11 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2012 16:31

TREVISO – “Ho chiesto scusa subito, come responsabile di Radio Padania libera, al presidente della Onlus di Treviso, chiedendogli di portare le mie scuse alla bimba. E gli ho annunciato al telefono che andrò di persona a chiedere scusa e a mangiare un gelato con la piccola ucraina”. Lo ha detto Matteo Salvini, intervenendo sulla vicenda della piccola disabile su cui ha ironizzato pesantemente un conduttore dell’emittente radiofonica leghista (il video).

Pierluigi Pellegrin ha commentato la riuscita di un’operazione nei confronti della bimba disabile ucraina curata a Treviso (che dopo mesi di terapie e riabilitazione è riuscita a riprendere a camminare) in questo modo: “Hanno curato questa bambina? Bene, ora può ritornarsene a casa con le sue gambe…”.

Salvini, che è neo segretario della Lega Lombarda, ha aggiunto “da una cosa gravemente sbagliata nasce una cosa positiva, ho scoperto questa onlus straordinaria che ogni giorno cura tante persone sofferenti”.

Anche Luca Vettor, leghista storico, è più che mai deciso a riconsegnare la tessera del movimento se la Lega non dovesse prendere le distanze da simili commenti e dal conduttore. “Quando ho letto i giornali non ci credevo. Poi ho ascoltato l’audio ed è purtroppo vero. Le dichiarazioni rispetto alla salute della bambina ucraina disabile curata all’Arep di Treviso dal mio punto di vista sono inaccettabili – sentenzia Vettor –  Mi auguro che la Lega prenda immediatamente le distanze in maniera ufficiale da simili battute che ritengo superfluo persino commentare. Per quanto mi riguarda, se questo non dovesse avvenire, ritenendole profondamente contrarie al mio sistema di valori e alla mia personale sensibilità mi vedrò costretto, nei prossimi giorni, a restituire, dopo 19 anni, la tessera”.