Riforma Gelmini: i Cobas scioperano, lezioni a rischio in 13 città

Pubblicato il 15 Ottobre 2010 10:06 | Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2010 10:06

Ad una settimana di distanza dal primo sciopero nazionale, indetto da Usi, Unicobas e Flc-Cgil, oggi nelle scuole italiane lezioni di nuovo a rischio: stavolta a fermarsi per l’intera giornata saranno i Cobas, che manifesteranno in 13 città per protestare contro “il massacro della scuola con l’eliminazione di 140mila posti di lavoro in tre anni e l’espulsione in massa di quei precari che per anni hanno sostenuto un’istituzione impoverita da tutti i governi degli ultimi venti anni”.

Le manifestazioni del sindacato di base si svolgeranno a Torino, a L’Aquila, ad Adro in provincia di Brescia, a Venezia, a Bari. Cobas in piazza anche a Napoli, a Genova, a Pisa, a Orvieto, a Cagliari. In Sicilia, oltre alla manifestazione regionale a Palermo, i manifestanti sfileranno a livello provinciale a Catania. A Roma l’appuntamento è alle 10 davanti al ministero dell’Istruzione, dove confluirà anche il corteo, autorizzato dopo un lungo braccio di ferro con il Comune, dei collettivi studenteschi di “Senza Tregua” che è partito da Porta S. Paolo alle 9.