Ritrovate a Roma Serena e Agnese, le due sedicenni sparite a Correggio: non hanno subito abusi

Pubblicato il 21 Gennaio 2011 - 07:46 OLTRE 6 MESI FA

Sono state ritrovate a Roma le due sedicenne scomparse lunedì pomeriggio, Serena e Agnese di Correggio, piccolo centro a una quindicina di chilometri da Reggio Emilia. A quanto si è appreso, stanno abbastanza bene. I carabinieri hanno avvisato i familiari nel Reggiano.

Le due ragazze sono state viste mentre vagavano in strada nel quartiere periferico della Tuscolana. Sono apparse molto stanche, seppure in buone condizione di salute. In un primo momento sembrava che le due potessero essere state vittime di abusi sessuali: dei passanti che le avevano incontrate avevano detto che sembravano in stato confusionale e avevano vestiti sporchi di sangue.

Le ragazze sono state trovate in terra sul marciapiedi, nei pressi del civico 16 di via degli Anemoni, nel quartiere di Centocelle. Le due sedicenni urlavano e piangevano: avevano delle escoriazioni ai polsi e una di loro non aveva più le scarpe.

Invece, secondo le prime visite ricevute al Policlinico Casilino, si sarebbe trattato di una messa in scena attuata dalle ragazze per giustificare il loro allontanamento da casa. Le due sedicenni all’alba sono state raggiunte in ospedale dai rispettivi genitori.

Serena e Agnese erano scomparse dopo lo shopping in un centro commerciale vicino allo stadio di Reggio Emilia, inutilmente setacciato in questi giorni. Molte infatti sono state le “piste” battute nella ricerca delle due ragazze anche se l’ipotesi che avessero preso un treno per Roma aveva molto credito a Correggio.

[gmap]