Roma, donna rompe la porta del commissariato e prende a pugni gli agenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Settembre 2020 10:35 | Ultimo aggiornamento: 1 Settembre 2020 10:35
Roma, donna rompe la porta del commissariato e prende a pugni gli agenti

Roma, donna rompe la porta del commissariato e prende a pugni gli agenti (Foto Ansa)

Una donna fermata per una lite in strada prende a pugni i poliziotti dopo aver rotto la porta a vetri del commissariato.

Prima rompe la porta a vetri, poi la donna prende a pugni i poliziotti. Siamo a Roma, nel commissariato Prenestino. Una donna di 39 anni viene arrestata con le accuse di resistenza, minacce e danneggiamento aggravato ai beni dello Stato.

Tutto è cominciato quando una 55enne ha chiamato le forze dell’ordine, denunciando di essere stata aggredita da una 39enne in strada. Arrivano quindi gli agenti del commissariato Prenestino e del Reparto Volanti, che avevano ricevuto la segnalazione di una lite in strada.

Gli agenti si sono messi sulle tracce della donna, che hanno trovato poco distante da via Benedetto Torti, dove le due avevano litigato. La donna non aveva i documenti e così l’hanno portata in commissariato per procedere all’identificazione.

Come riporta Fanpage, la donna, una volta all’interno della volante, ha iniziato a prendere a pugni l’interno dell’abitacolo, tentando di aprire la portiera e andandosene.

Poi una volta all’interno degli uffici di polizia ha prima rotto una porta a vetri, poi si è scagliata contro i poliziotti, prendendoli a pugni. Sul posto è arrivata un’ambulanza del 118, la donna ha però rifiutato le cure per le escoriazioni che si era provocata rompendo la porta, ed è stata poi arrestata.

Dovrà rispondere di resistenza, minacce e danneggiamento aggravato ai beni dello Stato. Adesso si trova in carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria. (Fonte Fanpage).