Roma. Legambiente denuncia, Eternit a Ponte Milvio

Pubblicato il 27 Febbraio 2010 - 20:08 OLTRE 6 MESI FA

«Dieci cassoni di amianto giacciono abbandonati in modo criminale sulla sponda del Tevere sotto Ponte Milvio». È la denuncia di Legambiente che ne ha accertato la presenza, dopo un sopralluogo su segnalazione, a seguito della quale l’associazione ha inviato un esposto alle autorità competenti per chiedere «l’immediata rimozione» e «l’adozione di tutti i provvedimenti che si riterranno più opportuni ed idonei ai fini del ripristino di adeguate condizioni ambientali nell’area ivi indicata».

«Quei vecchi cassoni dell’acqua in eternit sono pericolosi, le polveri di amianto sono cancerogene. È incredibile che possano essere abbandonati in modo così criminale, lungo le sponde del nostro Tevere sotto Ponte Milvio, con il rischio che l’amianto si disperda nelle acque. Chiediamo all’Ama la rimozione immediata – afferma Maurizio Gubbiotti, coordinatore della Segreteria nazionale di Legambiente – È sconcertante anche pensare che qualche condominio della zona probabilmente crede di aver smaltito i cassoni in modo corretto, tramite ditte autorizzate, che invece troppo spesso furbescamente li abbandonano illegalmente».

«Per questo – continua Gubbiotti – invitiamo anche chiunque riconosca nelle foto quei cassoni a prendere contatto con Legambiente, in modo da procedere alla individuazione dell’azienda responsabile dello smaltimento illecito per punire i responsabili per quello che è un reato penalmente perseguibile»