Roma: ucciso l’imprenditore Roberto Ceccarelli davanti il Teatro delle Vittorie, vicino la sede Rai

Pubblicato il 9 Aprile 2011 0:41 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2011 0:43

ROMA – Ucciso con due colpi di pistola davanti al Teatro storico delle Vittorie a Roma. E’ un’esecuzione in piena regola, quella avvenuta venerdì sera a Prati, nel quartiere bene della capitale, dove un imprenditore con diversi precedenti per reati finanziari è stato ucciso. Contro di lui sono stati sparati due proiettili, uno lo ha raggiunto alla testa, forse al volto.

La vittima, Roberto Ceccarelli, di 45 anni, in passato coinvolto in reati come il riciclaggio di denaro, aveva in tasca un assegno da 100 mila euro. Forse l’uomo aveva un appuntamento con qualcuno: affianco al teatro c’è un albergo ma l’uomo non risulta registrato all’interno dell’hotel. Ma il killer, intorno alle 20,30, lo ha freddato in via Col di Lana, proprio davanti al teatro che in passato ha ospitato le migliori e più famose produzioni della Rai.

A pochi metri, all’incrocio di via Col di Lana con via di Monte Zebio, è parcheggiata l’auto dell’imprenditore: uno degli ultimi modelli di Volkswagen Golf nera, probabilmente acquistata usata, che ha sul parabrezza l’adesivo del ‘Sindacato autonomo nazionale Stampa italiana’. L’area è stata recintata dalla polizia e sulla vicenda indaga la squadra mobile di Roma. Sul posto, poco dopo, sono giunti anche il figlio, avvisato inizialmente di un incidente stradale accaduto al padre, e il socio della vittima.

In strada il silenzio è stato rotto soltanto dalle urla del figlio dell’imprenditore. L’allarme è stato lanciato da alcuni testimoni che avevano sentito i colpi di arma da fuoco. Prima del teatro c’è una trattoria e qualcuno potrebbe aver visto il killer prima che si dileguasse.

[gmap]