Roma, violentava e faceva prostituire una quindicenne rumena: arrestato

Pubblicato il 5 Ottobre 2010 19:38 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2010 19:49

Costringeva una quindicenne romena a prostituirsi in uno dei campi nomadi abusivi di Roma: per questo un cinquantenne rumeno è stato arrestato.

L’indagine, che ha portato all’arresto dell’uomo, è partita dopo una denuncia presentata un mese e mezzo a fa in cui venivano descritti episodi di prostituzione minorile in uno dei campi nomadi abusivi sul Lungotevere; tramite appostamenti si è riusciti a risalire alla minorenne che, senza alcun parente in Italia, era evasa da circa un mese da una casa famiglia a cui era stata affidata.

La ragazzina si è presentata agli uffici della Polizia giudiziaria chiedendo di essere liberata dal suo aguzzino. L’uomo, dopo alcune ore, è stato arrestato e condotto nel carcere di Regina Coeli dove il pubblico ministero ha confermato il fermo con le accuse di violenza sessuale e induzione alla prostituzione e ne ha disposto il regime di isolamento.