Si tuffa nel canale per sfuggire all’arresto. Ripescato il cadavere

Pubblicato il 14 Maggio 2012 19:53 | Ultimo aggiornamento: 14 Maggio 2012 19:55

SAN GAETANO DI CAVARZERE (VENEZIA) – In seguito a una serie di furti in località San Gaetano di Cavarzere, vicino Venezia, un uomo sorpreso sabato sera dai residenti mentre si stava incamminando per i campi con due complici, si è tuffato nel canale Gorzone e non è più riaffiorato a galla. Solo nella mattinata di lunedì i sommozzatori dei vigili del fuoco sono riusciti a recuperare la salma

Il trio si dirigeva verso la zona agricola di Cavarzere, caratterizzata da casolari isolati e poco illuminati. Secondo gli inquirenti e una ronda di cittadini che li ha messi in fuga, il loro scopo era di mettere a segno qualche colpo. La prima chiamata ai carabinieri è partita nel momento in cui si è vista un’auto girare per le strade della frazione con fare sospetto. Vistisi scoperti, i tre hanno iniziato a fuggire a piedi per non finire nelle grinfie della “ronda”. Poi il rumore di tre tuffi dal canale.  Per due di loro è stata la scelta giusta. Il terzo, ripescato oggi, e senza documenti, non ce l’ha fatta.

Ora stanno tentando di identificare la vittima e di stabilire senza ombra di dubbio che si tratti dell’uomo in fuga di sabato sera.