Sassano (Salerno): ubriaco su Bmw travolge un bar, 4 ragazzi morti FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 settembre 2014 19:11 | Ultimo aggiornamento: 29 settembre 2014 8:23

SALA CONSILINA (SALERNO) – Travolti e uccisi da una Bmw che arrivava a velocità folle condotta da un uomo che aveva bevuto. Sono morti così, 4 ragazzi a Sassano, in provincia di Salerno. Poco dopo le 17 di domenica 28 settembre un’ auto di grossa cilindrata, dopo aver sbandato nei pressi di una rotatoria, ha investito gli avventori di un bar a Sassano.

Due delle vittime dell’incidente sono figli del titolare del locale. Si tratta di Nicola Femminella, 23 anni e del fratello Giovanni, 17. Morto anche il fratello dell’uomo che guidava l’auto, un ragazzo di appena 15 anni. Secondo la prima ricostruzione dei vigili del fuoco e dei carabinieri accorsi sul posto il conducente della Bmw, Giovanni Paciello, che procedeva a forte velocità, superata una rotonda ha perso il controllo dell’ auto su un rettilineo, al termine del quale si trova il locale. Paciello, controllato in ospedale,  è risultato positivo all’alcol test: è stato arrestato.

Il gruppo delle vittime era seduto in un bar della frazione Silla, nel Comune di Sassano (Salerno). Stavano guardando le partite in tv, e probabilmente non si sono accorti di nulla.   Tre dei quattro giovani sono morti sul colpo, mentre il quarto è morto durante il trasporto in ospedale. Il conducente dell’automobile è rimasto ferito, in modo non grave, ed è ricoverato all’ospedale di Polla. Nell’incidente sarebbero rimasti ferite anche altre persone presenti nel bar.

La ricostruzione dei carabinieri.  La BMW guidata da Paciello ha impattato contro una rotatoria, posta alla fine di un rettilineo imboccato a forte velocità, ed è rimbalzata contro la vetrina del bar “New Club 2000”. L’ impatto è stato attutito parzialmente da un marciapiede, ma l’ auto è finita su un tavolino posto davanti ad una vetrina, al quale erano seduti quattro giovani.   A Silla, frazione di Sassano (Salerno) è giunto il Procuratore capo di Lagonegro, Michelangelo Russo, mentre i carabinieri stanno effettuando i rilievi. Alcune centinaia di persone, provenienti dai centri del Vallo di Diano sono affluite a Silla dopo aver appreso del gravissimo incidente.

(foto Ansa)