Sassari, “quel barista è razzista”: rivolta su Facebook, ma la notizia è falsa

Pubblicato il 9 Febbraio 2011 23:29 | Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio 2011 23:39

SASSARI – “Quel barista non ha servito una senegalese al tavolino”. E’ bastata questa informazione, rivelatasi poi falsa, per scatenare un tam tam su Facebook contro il gestore di un bar di Sassari.

Gli utenti hanno pertanto proposto ”una legittima e civile protesta” nei confronti del commerciante di piazza Castello. Nei vari post apparsi sulle pagine del social network, oltre alla condanna del razzismo in tutte le sue forme, erano contenuti appelli al boicotaggio del bar ”incriminato”.

Nel pomeriggio del 9 novembre davanti al locale si sono radunate molte persone che protestavano ed è dovuta intervenire anche una volante della Questura.

Per chiarire la vicenda è tornata nel bar anche la giovane senegalese che ha spiegato ai presenti che la colazione al tavolino, dove si era seduta assieme con un’amica sassarese, non le era stata servita solo perché c’erano troppi clienti al banco e nessun cameriere disponibile.

Dopo aver smentito con decisione di aver subito un atto razzistico, la giovane ha aggiunto che i titolari del locale hanno sempre sostenuto la comunità senegalese di Sassari nelle sue varie iniziative.

I proprietari del bar hanno preannunciato che presenteranno una denuncia contro ignoti in Questura, chiedendo di individuare i responsabili della campagna diffamatoria della quale sostengono di essere rimasti vittime.