Simone Costa “tirchio”: morto per una sigaretta, insultato su Facebook

Pubblicato il 13 Dicembre 2011 14:30 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2011 14:30

ROMA, 13 DIC – Simone Costa è morto “perché era tirchio”: su Facebook compare una pagina che insulta il ragazzo di 16 anni ucciso dal pugno del suo amico Cesare al centro commerciale Parco Leonardo, vicino Roma. Secondo alcuni utenti, Simone sarebbe stato colpevole di “tirchieria” per non aver offerto la sigaretta da cui è scaturita la lite.

Secondo il Codacons, “Si tratta di una pagina aberrante, offensiva e incredibilmente diseducativa, in cui la morte per futili motivi viene lodata”. “L’autore di questa ‘genialata’ – prosegue il Codacons – deve essere punito: non e’ sufficiente chiudere la pagina Facebook in questione e far finta che non sia mai esistita. Per tale motivo stiamo preparando un esposto sia alla Polizia Postale, sia alla Procura della Repubblica di Roma, in cui si chiede di individuare l’autore del gruppo e procedere nei suoi confronti per istigazione alla violenza e per altri reati che saranno ravvisabili”.