Striscia la Notizia, troupe aggredita a Bologna: preso il quarto uomo della banda

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 novembre 2017 14:57 | Ultimo aggiornamento: 17 novembre 2017 14:57
Striscia-Notizia-bologna

Striscia la Notizia, troupe aggredita a Bologna: preso il quarto uomo della banda

BOLOGNA – Nuovi sviluppi nelle indagini sulla aggressione e la rapina ai danni della troupe di Striscia la Notizia e dell’inviato Vittorio Brumotti al parco della Montagnola a Bologna. Un altro componente della banda è stato individuato è fermato dai carabinieri. Anche lui è un cittadino gambiano di 29 anni, che è stato arrestato con l’accusa di rapina in concorso.

L’uomo risulta incensurato e disoccupato, attualmente domiciliato in una Cooperativa sociale onlus della provincia di Bologna. I militari lo hanno rintracciato giovedì sera, 16 novembre, all’interno del parco della Montagnola. Si tratta del quarto componente della banda individuato dai carabinieri.

Martedì 14 novembre la troupe del programma di Antonio Ricci era andata al parco della Montagnola per un servizio sullo spaccio di droga. Vittorio Brumotti si era finto un potenziale acquirente, ma quando ha svelato la sua identità tirando fuori un megafono per denunciare l’accaduto, è stato affrontato, insieme a due cameraman, da un gruppo di stranieri che hanno rubato loro le telecamere.

Nel parco, che si trova in centro, poco lontano dalla stazione ferroviaria, è da tempo presente, e al centro del dibattito cittadino, un problema legato allo spaccio, che ultimamente vede coinvolte soprattutto persone provenienti da stati centrafricani, molti dei quali senza fissa dimora.

Dopo che Brumotti ha chiamato i carabinieri, è scattata una ‘retata’. Ad oggi sono stati arrestati quattro cittadini del Gambia, tra cui un minorenne. Sul caso è intervenuto anche il sindaco di Bologna, Virginio Merola: “Quello che è successo alla troupe di Striscia la Notizia è un fatto grave che condanno, confido che i responsabili vengano tutti identificati”.