Tagliacozzo, Valerio Paolelli morto nell’esplosione. Riconosciuto da un testimone FOTO VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Luglio 2014 17:36 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2014 18:37
La ripresa aerea dei Vigili del fuoco

La ripresa aerea dei Vigili del fuoco

L’AQUILA – Due morti e un disperso: è questo il momentaneo bilancio dell’esplosione della fabbrica di fuochi d’artificio a Tagliacozzo, la Pirotecinica Paolelli, in località San Donato, in provincia de L’Aquila.

Al momento dello scoppio nell’opificio c’erano otto persone.

Tra i feriti anche il titolare dell’impresa, Sergio Paolelli.

Tra le vittime il figlio di Sergio Paolelli, Valeri. Sarebbe stato proprio un testimone a riconoscere nel corpo carbonizzato il figlio del titolare, Valerio.

Antonio Morsani è il nome dell’altra vittima. Il disperso è Antonello D’Ambrosio.

Sono ricorsi alle cure dei medici dell’ospedale di Avezzano tre feriti, l’algerino Kedhia Sofiane, il catanese Aurelio Chiariello e il napoletano Onofrio Pasquariello.