Terremoto, sciame sismico in provincia di Benevento. Sfollati scuole e uffici

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Dicembre 2019 9:57 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2019 12:12
Terremoto Benevento, scosse di magnitudo 3,2 e 3,4 a San Leucio del Sannio

Un sismografo (foto ANSA)

ROMA – Sciame sismico questa mattina, lunedì 16 dicembre, in provincia di Benevento. Gli eventi sismici, con magnitudo superiore a 3, hanno avuto epicentro nei pressi del comune di San Leucio del Sannio.

Stando alle informazioni fornite dall’INGV, l’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, le prime due scosse si sono verificate a breve distanza, precisamente alle 9:06 e alle 9:08, rispettivamente di magnitudo 3.4 e 3.2. Poi nell’arco di un minuto, tra le 9:52 e le 9:53, altre due scosse (3 e 3.4) hanno fatto nuovamente tremare la terra. Infine, alle 11:36 la scossa più forte (3.8).

Dopo le scosse è scattato lo sgombero di alcuni istituti scolastici ed edifici pubblici. La sirena dell’Istituto Industriale di viale San Lorenzo a Benevento ha suonato per lunghi minuti per invitare studenti e docenti ad abbandonare le aule ad eccezione dei servizi e delle strutture emergenziali necessarie per la gestione degli interventi. Tante le persone che sono scese dagli Uffici del Tribunale.

Anche il rettore dell’Università del Sannio, Gerardo Canfora, ha deciso di sospendere in via precauzionale tutte le attività didattiche e amministrative dell’ateneo.

Stessa decisione presa dai sindaci dei centri della Valle Caudina e della Valle Telesina che hanno chiuso le scuole, dopo aver fatto evacuare gli studenti dalle aule degli istituti.

Centinaia le telefonate al centralino dei Vigili del Fuoco da parte dei cittadini che hanno avvertito il sisma. Al momento, comunque, non si registrano danni a cose o persone.

Fonte: ANSA.