Torino, anziano ucciso su autobus: arrestato un ragazzo di 18 anni

Pubblicato il 7 Ottobre 2009 - 10:36| Aggiornato il 8 Ottobre 2009 OLTRE 6 MESI FA

autobus torinoNon ha 15 o 16 anni, come si pensava in un primo momento, ma 18. La polizia lo ha fermato nel quartiere Barriera di Milano e ritiene che sia il ragazzo che, il 3 ottobre,  ha picchiato a morte, su un autobus, il pensionato Ernesto Ferrero, 76 anni.

Luca De Simone, cameriere di 18 anni seguito dai servizi sociali per problemi familiari sarebbe accusato di omicidio preterintenzionale e, dopo un’iniziale ammissione,  si è avvalso della facoltà di non rispondere.

L’aggressore era salito sull’autobus 75 a Torino portando con sè una bicicletta da donna e l’autista del mezzo gli aveva obiettato che non era possibile farlo. Il giovane, però, si è rifiutato di scendere dal bus. A quel punto Ferrero si era intromesso nella discussione prendendo le difese della ex collega.

Il ragazzo però ha perso la testa e ha colpito l’anziano con un pugno al volto. Per l’ex tranviere subito il ricovero in ospedale. Le sue condizioni, inizialmente, non sembravano gravi ma l’uomo, a causa di un’emorragia cerebrale è morto due giorni dopo.