Torino, trovato il cadavere seminudo di un uomo in un appartamento

Pubblicato il 31 Gennaio 2011 22:37 | Ultimo aggiornamento: 31 Gennaio 2011 23:27

TORINO – Il cadavere seminudo di un uomo, A.B., 42 anni, è stato trovato dalla Polizia, nella serata di lunedì, in un appartamento nella zona di via Rossini, a Torino. Si tratta di un professore dell’istituto Calamandrei del capoluogo piemontese. La polizia non ha finora diffuso le generalità complete perché non sono stati ancora informati i familiari che – da quanto si è potuto sapere – si trovano in Basilicata

La Polizia è intervenuta su segnalazione di alcuni colleghi dell’uomo che, preoccupati per la sua assenza e la mancanza di notizie, hanno informato la Questura. Sul posto sono intervenuti gli investigatori della Squadra Mobile che stanno aspettando l’arrivo del magistrato di turno della Procura della Repubblica di Torino per proseguire l’esame del cadavere e dell’appartamento. Stando ai primi rilievi – da quanto si è potuto sapere – il cadavere non presenterebbe segni di violenza. La morte dovrebbe risalire a circa 24-36 ore fa e dovrebbe essere avvenuto nel corso della notte o all’alba.

Fonti ufficiali della Questura hanno riferito che al momento ”non ci sono elementi per affermare che si tratta di un omicidio”. Il cadavere, su disposizione del pm, è stato trasferito nella notte di lunedì all’Istituto di medicina legale per l’autopsia che dovrà accertare le cause della morte che – sempre secondo fonti della Questura – potrebbe essere stata causata anche da un malore. La stessa autopsia – hanno riferito gli investigatori della Squadra Mobie – dovrà accertare se l’uomo ha avuto o meno rapporti sessuali, per confermare o escludere i quali sono stati fatti accertamenti e verifiche nell’appartamento.