Travagliato (Brescia). Imprenditore si impicca in casa: non lavorava da 3 mesi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 marzo 2014 11:40 | Ultimo aggiornamento: 3 marzo 2014 11:40
Travagliato (Brescia). Imprenditore si impicca in casa: non lavorava da 3 mesi

Travagliato (Brescia). Imprenditore si impicca in casa: non lavorava da 3 mesi

BRESCIA – Un imprenditore si è impiccato nella sua abitazione di Travagliato, in provincia di Brescia. Un gesto disperato dopo che nelle scorse settimane aveva tentato di rapinare un distributore di benzina dove tutti lo conoscevano. Per questo l’uomo, da tre mesi senza lavoro, era finito ai domiciliari.

L’imprenditore di Travagliato aveva 42 anni e tre figlie. L’ultimo colpo, dopo i mesi senza lavoro, la rapina al distributore dove tutti lo conoscevano. Una rapina dettata dalla disperazione.

Identificato con facilità dagli inquirenti dopo la rapina, l’uomo era stato arrestato e messo agli arresti domiciliari. E nella casa dove era custodito si è tolto la vita.