Anche l’Università va su web, quiz e costi su social network in aiuto delle matricole

Pubblicato il 29 Agosto 2010 20:12 | Ultimo aggiornamento: 29 Agosto 2010 21:30

E’ finito il tempo delle corse quotidiane all’università, delle code davanti alle segreterie, delle attese davanti alle bacheche di facoltà. La generazione di facebook e google è riuscita a prepararsi agli esami di ammissione alle facoltà a numero chiuso da casa. Consultando bacheche virtuali, siti ufficiali e consigli sui forum. Sulla rete si trova di tutto: dai bandi e costi degli esami, alle ”dritte” da parte di chi ci è già passato fino ai fac-simile delle prove degli anni precedenti. Una vera e propria cooperativa di mutuo soccorso che segue lo studente passo passo verso – si spera – il successo.

Attraverso la rete i candidati hanno potuto scegliere anche gli atenei ”più convenienti”, confrontando i costi dell’esame per spese di segreteria. Ad esempio, tentare l’esame di ammissione alla facoltà di medicina e chirurgia dell’Università Statale di Milano costa 50 euro. La stessa prova a Bologna costa allo studente 60 euro, a Messina, 45 a Roma (Sapienza), 35. All’Università della Tuscia, invece, è gratuita.

Secondo una ricerca svolta dal sito ammissione.it, i candidati alla facoltà di medicina e chirurgia della Cattolica di Roma, per entrare, oltre che un’ottima preparazione dovranno portare con sé anche una buona dose di fortuna: i posti a disposizione sono 256, gli iscritti alla prova 5.275. Solo uno studente su 20,6 riuscirà a guadagnarsi il banco. Boom di iscritti anche a Padova (4.000 per 326 posti) e alla Sapienza 5.200 iscritti per 610 posti. Meno competizione invece tra i candidati che si presenteranno all’ateneo di Genova: 1.484 iscritti per 240 posti. Verrà ammesso uno studente ogni 6,2. Selezione durissima infine per i candidati a Odontoiatria all’ateneo di Catania: gli iscritti sono 1.002 iscritti per 23 posti: passera’ uno su 43,6.

Non basterà aver studiato come forsennati chimica e matematica. Ai test d’ammissione delle facoltà scientifiche potranno capitare domande di logica e comprensione del testo. E ciò ha scatenato il panico in rete. Sui forum è partita la caccia al secchione: colleghi con cui si condivide la stessa sorte che sappiano rispondere alle domande apparentemente più complesse. Su ammissione.it ci sono alcuni esempi di quiz proposti dagli ”eserciziari”: ”Tre marinai sbucciano un sacco di patate rispettivamente in 3,4 e 5 ore. Quanto tempo impiegano a sbucciare insieme 47 sacchi? Una domanda postata da Giacomo 8011 cinque giorni fa che però non ha ancora trovato risposta da parte degli utenti.

E un altro utente pone il quesito: ”Nel parco alcuni bambini stanno correndo in bicicletta. Altri, più piccoli, vanno sul triciclo. Se insieme vi sono 18 fra biciclette e tricicli e le ruote sono in tutto 46, quanti sono i tricicli?”. E tra un ripasso e l’altro, sul forum di studenti.it i candidati si rincorrono per scambiarsi contatti e riuscire a incontrarsi piu’ facilmente il giorno della prova. Magari anche per ”replicare dal vivo” la stessa collaborazione telematica.