Venezia: danneggia un’auto, la gente lo blocca e poco dopo muore

Pubblicato il 2 Luglio 2010 - 18:41 OLTRE 6 MESI FA

Prima danneggia una macchina frantumando il parabezza, poi la gente in strada lo immobilizza, ma lui muore poco dopo. È successo a Rachid Massoudi un marocchino di 32 anni, commerciante ambulante con regolare licenza, a Quarto D’Altino, nel veneziano.

Il proprietario dell’auto, svegliato dai rumori, era uscito nel giardino per capire cosa fosse successo, ma lo straniero era balzato all’interno della proprieta’, facendo retrocedere l’uomo. Pochi istanti dopo, il marocchino si era introdotto con un salto nel giardino della casa accanto, nel quale erano usciti nel frattempo altri due abitanti, padre e figlio.

E’ stato a questo punto che i due uomini, con l’aiuto del vicino di casa (il quale nel frattempo aveva chiesto l’intervento del 112), hanno immobilizzato il magrebino. Poi però il giovane è morto.

È stata disposta l’autopsia, ma al momento non vi sono indagati. Secondo i primi accertamenti medici -riporta l’Ansa- sul corpo del giovane non ci sarebbero segni di percosse o violenze “tali da averne determinato la morte”.