Veronica Panarello voleva fuggire? Davide Stival ha detto…

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Novembre 2015 17:03 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2015 17:03
Veronica Panarello voleva fuggire? Davide Stival ha detto...

Veronica Panarello

RAGUSA – “Veronica Panarello ha soffocato Andrea Loris e poi ha tentato di fuggire”: il settimanale “Giallo” mette queste parole in bocca al marito della donna indagata per la morte del figlio di 8 anni.

Sulla copertina del numero 40 del 2 dicembre 2015 della rivista è scritto, virgolettato: “E’ stata lei a soffocare nostro figlio, poi ha tentato di fuggire”, e queste parole vengono attribuite a Davide Stival.

Secondo quanto scrive “Giallo”, l’uomo, durante un’audizione alla Procura di Ragusa, avrebbe detto che la moglie voleva organizzare un viaggio di piacere e si domandava se gli inquirenti avessero bloccato il suo conto corrente.

L’articolo fa risalire la testimonianza del padre di Andrea Loris, ammazzato il 29 novembre del 2014, al 15 novembre scorso.

Davide Stival avrebbe detto che già nel pomeriggio del 29 novembre, mentre tutti erano impegnati a cercare il bambino, Veronica gli chiese di partire per un viaggio. Da qui la deduzione che la donna volesse fuggire.

“Giallo” riporta una delle deduzioni certificate dal medico legale che ha effettuato l’autopsia sul corpo del piccolo Loris:

 

“vero è che i polsi del bambino erano stati legati, stretti l’uno contro l’altro, presumibilmente con uno strumento analogo a quello usato per lo strangolamento (cioè una fascetta di plastica da elettricista), tuttavia la contenzione attuata sui polsi è stata esercitata quando il bambino era già moribondo”.

Questo particolare contrasta con le dichiarazioni di Veronica Panarello, che nell’ultima versione dei fatti sostiene che Loris si sia strangolato da solo quando già aveva le mani costrette dalle fascette.