Yara, i genitori nominano un avvocato come parte offesa

Pubblicato il 27 Settembre 2011 20:16 | Ultimo aggiornamento: 27 Settembre 2011 20:23

BERGAMO, 27 SET – I genitori di Yara Gambirasio hanno nominato un legale per approfondire gli atti dell‘inchiesta sull’omicidio della figlia tredicenne, scomparsa il 26 novembre da Brembate Sopra (Bergamo) e trovata morta tre mesi piu’ tardi.

I coniugi Gambirasio, affidandosi all’avvocato Enrico Pelillo come parte offesa, potranno accedere agli atti dell’indagine, rendendosi conto in prima persona del lavoro svolto dagli inquirenti che, a dieci mesi dalla scomparsa di Yara, ancora non ha prodotto alcun risultato.

Finora Maura e Fulvio Gambirasio avevano scelto il silenzio, riponendo la loro incondizionata fiducia nell’operato degli investigatori. L’avvocato Pelillo, confermando la notizia apparsa quest’oggi sul sito internet del settimanale Panorama, non ha voluto rivelare il perche’ della scelta della famiglia Gambirasio, affermando di voler mantenere sulla vicenda il piu’ stretto riserbo.