Australia. Barca con 200 profughi naufraga nell’oceano Indiano

Pubblicato il 21 Giugno 2012 13:49 | Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2012 14:19

SYDNEY – Un'imbarcazione con a bordo circa 200 profughi si e' rovesciata il 21 giugno a 220 km a nord di Christmas Island, il territorio australiano nell'Oceano Indiano, 2600 km a nordovest del continente, che ospita un grande centro di detenzione di richiedenti asilo ed e' la meta piu' frequente di chi tenta di raggiungere l'Australia dall'Indonesia. Ne ha dato notizia l'Authority per la sicurezza marittima, precisando che un aereo militare australiano ha individuato sopravvissuti in acqua.

Secondo l'Authority per la sicurezza marittima, il naufragio e' avvenuto entro la zona di ricerca e soccorso dell'Indonesia e le squadre di soccorso indonesiane coordinano le operazioni, con l'assistenza delle autorita' australiane. Tre navi mercantili sono dirette sul luogo del disastro, oltre a due motovedette della marina australiana, mentre un aereo Orion dell'Aeronautica Australiana sta sorvolando la zona.

Nel dicembre 2010, circa 50 richiedenti asilo provenienti dall'Iran e dall'Iraq, che tentavano di raggiungere Christmas Island dall'Indonesia, sono morti quando una violenta tempesta ha scagliato la loro malandata imbarcazione contro gli scogli dell'isola.