Australia: uomo chiuso per 23 giorni in una vetrina con centinaia di ragni velenosi

Pubblicato il 7 Dicembre 2010 10:59 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2010 13:43

Per più di tre settimane ha vissuto chiuso in una angusta vetrina in compagnia di 400 ragni, molti dei quali velenosi. La trovata benefica è quella di commerciante di Melbourne, in Australia, detto “Spiderman”, che ha compiuto l’impresa nella vetrina del suo negozio di opali e pietre per raccogliere fondi da destinare ad un’opera di carità per bambini orfani.

Nick “Spiderman” Le Soeuf, che ha raccolto 16.000 dollari australiani (11.500 euro), si era rinchiuso nella vetrina il 15 novembre ed è riemerso oggi. Aveva fra i suoi compagni il temibile ragno huntsman, simile a una tarantola ma con un’apertura delle zampe che può raggiungere i 30 cm, e il ragno redneck, dal morso potenzialmente letale.

Non ha ricevuto un solo morso, ma aveva con sè una scorta di grilli e altri insetti da dare in pasto agli aracnidi affamati. Il tempo, ha spiegato, lo ha trascorso a scrivere e a tagliare opali, il suo vero mestiere, mentre la gente dalla strada lo poteva guardare ogni giorno, come in un reality show.

Ora può aggiungere questo ai suoi record australiani: per i periodi più lunghi trascorsi in una fossa di serpenti e in una vasca di squali.