Australia: ucciso in carcere Carl William, numero 1 della malavita

Pubblicato il 19 Aprile 2010 13:14 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2010 13:14

Carl Williams

Uno dei più noti boss del crimine di Melbourne, Carl William, 39 anni, detto Baby Face, è stato ucciso in carcere a seguito di una rissa: è morto per lesioni alla testa e arresto cardiaco. William, detenuto nel carcere di massima sicurezza in cui scontava l’ergastolo per l’omicidio di tre rivali, era uno dei protagonisti di una guerra fra bande legata al controllo del traffico di droga e delle estorsioni, in cui furono eliminate più di 30 persone.

“La polizia ritiene che vi sia stato un alterco fra Williams e un altro detenuto – si legge in un comunicato della polizia australiana – Detective della squadra omicidi stanno indagando sulle circostanze”.

Williams sarebbe stato colpito alla testa durante l’ora d’aria con una barra divelta da una cyclette. Proprio oggi un quotidiano aveva riferito che la polizia aveva pagato l’equivalente di 5500 euro per iscrivere la figlia in una prestigiosa scuola privata, e il suo avvocato Rob Stary, che lo aveva incontrato stamattina, ha detto che Williams era molto preoccupato per la sicurezza della figlia in seguito all’articolo.