Cronaca Mondo

Iran, il bilancio dell’attentato sale a 26 morti e 300 feriti

E’ salito a 26 morti e oltre 300 feriti il bilancio, ancora provvisorio, di un doppio attentato suicida avvenuto ieri sera presso una moschea sciita nel sud-est dell’Iran, secondo quanto scrive oggi l’agenzia iraniana Ilna.

Il gruppo estremista sunnita Jundullah, il cui capo, Abdolmalek Righi, è stato impiccato il mese scorso a Teheran, ha rivendicato gli attentati, compiuti nella Grande moschea di Zahedan, capoluogo della provincia del Sistan-Baluchistan.

La prima esplosione è avvenuta alle 21:20 ora locale (le 18:50 ora italiana) e la seconda alcuni minuti dopo. In quel momento la moschea era affollata di fedeli per le celebrazioni dell’anniversario della nascita di Hussein, il più venerato degli Imam sciiti.

Il segretario di Stato americano,ccc, ha condannato gli attentati. ”Questo attacco – ha detto la Clinton – insieme ad altri avvenuti recentemente in Uganda, Pakistan, Afghanistan, Iraq e Algeria, mette in evidenza la necessità che la comunità globale lavori insieme per combattere le organizzazioni terroristiche che minacciano le vite di civili innocenti in tutto il mondo”.

To Top