Italiani rapiti in India, console: 'Le cose sembrano ben avviate'

Pubblicato il 18 Marzo 2012 - 17:48 OLTRE 6 MESI FA

BHUBANESWAR (INDIA), 18 MAR – Il console generale italiano a Kolkata (ex Calcutta), Joel Melchiori, e' arrivato oggi a Bhubaneswar, in Orissa, da dove mantiene i contatti con le autorita' statali locali sulla possibile rapida soluzione del sequestro dei due italiani Paolo Basusco e Claudio Colangelo, in mano alla guerriglia maoista. ''Le cose sembrano bene avviate – ha detto – ed abbiamo apprezzato il gesto di disponibilita' del 'chief minister' (Naveen) Patnaik nei confronti delle richieste dei maoisti''.

'Abbiamo costituito nella sede del consolato a Kolkata – ha spiegato – una mini-unita' di crisi per seguire passo passo l'evolvere della vicenda'' e poter fornire informazioni articolate all'ambasciata di New Delhi e alla Farnesina. Nella prima giornata di attivita', Melchiori ha incontrato il sottosegretario agli Interni dell'Orissa, U.N. Behera che, ha sottolineato il console, ''sovraintende alla sicurezza ed e' responsabile delle attivita' anti guerriglia''.

Nello stesso tempo il console ha incontrato per due volte il sottosegretario capo dell'ufficio del 'chief minister', BK Patnaik, che coordina tutto lo sforzo politico e di polizia dell'Orissa in questa vicenda.