Riparte la caccia a Bulger, numero 2 tra i “most wanted” dell’Fbi

Pubblicato il 7 Settembre 2010 12:41 | Ultimo aggiornamento: 7 Settembre 2010 12:41

James Bulger

Nella lista dei ricercati dall’Fbi, lui è al numero 2. Appena sotto un certo Osama Bin Laden. Perché quello che nella ricostruzione sembra un tranquillo pensionato in età,  in realtà ha disseminato nella sua vita almeno 19 omicidi, diventando un caso internazionale ancora irrisolto.

James Bulger, classe 1929, ha sulla sua testa una taglia da 2 milioni di dollari. In fuga dal 1995, l’assassino vive la latitanza insieme alla sua compagna, Catherine Greig, 59 anni. Gli investigatori, in primavera, hanno inviato agli studi di chirurgia plastica e ai dentisti le foto dei due ricercati nella speranza che qualche dottore li abbia visti.

Bulger potrebbe essersi rifatto il volto in modo da risultare irriconoscibile. La coppia poi avrebbe una passione per i viaggi, tanto che ultimamente qualcuno li avrebbe avvistati a Taormina. Altri dicono di averli visti in North Carolina, poi in Canada e ancora in Messico. L’Fbi ancora li cerca e ha deciso di potenziare le ricerche, divulgando un appello in inglese, francese, italiano e spagnolo, viste le tendenze cosmopolite della coppia.

Ora all’Fbi di Boston, da dove partono le ricerche dell’uomo, si è appena insediato un nuovo capo, Richard Deslauriers, che ha subito chiarito di voler prendere Bulger a tutti i costi: tempi duri per il criminale giramondo.