Kim Dotcom su Twitter: “Mi consegno agli Usa se sbloccate i miei soldi”

Pubblicato il 11 luglio 2012 8:22 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2012 8:28
dotcom

Kim Dotcom (LaPresse)

WELLINGTON- Kim Dotcom, il fondatore del sito Megaupload, si è detto pronto a “consegnarsi” agli Usa se a condizione che la giustizia sblocchi i suoi fondi in modo che possa provvedere alla sua difesa.

Attualmente, Kim Schmitz, noto come ‘Kim Dotcom’, è in libertà vigilata in Nuova Zelanda, il suo paese d’adozione. Dotcom è accusato dagli Usa di frode e violazione del diritto d’autore.

Per l’annuncio della sua “disponibilità” il miliardario tedesco che non ha più accesso a gran parte della sua fortuna dal giorno del suo arresto, ha fatto la sua proposta su Twitter.