La confessione dell’attore Michael Caine: “Aiutai mio padre a morire”

Pubblicato il 9 Ottobre 2010 13:39 | Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre 2010 13:40

Michael Caine ha rivelato di aver convinto un dottore ad aiutare il padre, malato terminale, a morire. L’attore – secondo quanto riporta il Guardian – ha aggiunto di essere favorevole all’eutanasia.

Il padre di Caine, Maurice Micklewhite, operaio al mercato del pesce, morì nel 1955 a 56 anni per un cancro al fegato. ”Angosciato dalle sofferenze di mio padre, dissi al medico di farla finita con un’overdose di farmaci – ha raccontato l’attore premio Oscar a Classic Fm – In un primo momento il dottore si oppose, ma poi mi disse di tornare a mezzanotte e lo facemmo. Mio padre morì a mezzanotte e cinque minuti”.

Caine ha raccontato che a suo padre furono dati non più di tre o quattro di vita, quando propose al medico l’eutanasia. L’attore ha aggiunto di non aver mai rivelato la sua decisione alla madre, Ellen, morta nel 1989.