Papà muore, necrologio della figlia: Se n’è andato fumando, bevendo e dicendo bugie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Marzo 2015 17:54 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2015 17:54
Papà muore, necrologio della figlia: Se n'è andato fumando, bevendo e dicendo bugie

Papà muore, necrologio della figlia: Se n’è andato fumando, bevendo e dicendo bugie

ROMA – Quando le è morto il padre Megan Malcom deve aver pensato che quella vita era troppo straordinaria e quella perdita troppo grande per raccontarla con un necrologio banale come tutti gli altri. Così ha preso carta e penna e a un giornale locale dell’Alaska, dove viveva, ha mandato un ricordo più vero:

“Il capitano Donald Alexander Malcolm Jr, 60 anni, è morto mentre fumava, beveva whiskey e diceva bugie. Il cancro allo stomaco ha avuto un ruolo minore. È morto per complicazioni date dalla sua testardaggine, dall’ostinazione a non voler andare dal dottore e dalle imprecazioni, perpetrati in sei decenni”

Quindi le grandi passioni del padre, un uomo che si era trasferito in Alaska per pescare e lavorare:

“Ha avuto una storia d’amore con Patsy Cline, la birra Rainier, l’insalata iceberg e History Channel (per cui si sentiva libero di chiamare sua moglie e le sue figlie ogni giorno per raccontargli le ultime cose che aveva imparato sulla Seconda Guerra Mondiale)”

Ma è tutto il ritratto di Megan a essere toccante. Anche il passo in cui la ragazza ricorda l’incontro tra i suoi genitori, la nascita della sorella, la sua e, finalmente quella di un maschio, il nipote di Donald:

 “Due anni dopo hanno deciso di avere un maschio e sono finiti per avere un’altra femmina, Megan. Lui insegnava loro come fare il liquore, come sfilettare il pesce e cambiare una gomma. Aveva riposto la sua fiducia nelle bambine, ma la più grande gioia è stato l’arrivo del nipote Marley, a cui finalmente ha potuto impartire tutta la saggezza che le figlie ignoravano”