Siria: Hollande non esclude intervento militare

Pubblicato il 29 Maggio 2012 - 20:42 OLTRE 6 MESI FA

PARIGI – Un intervento militare in Siria ”non e’ escluso a condizione che si faccia nel rispetto del diritto internazionale, vale a dire con l’avallo del consiglio di sicurezza” dell’Onu: lo ha detto il presidente francese, Francois Hollande, intervistato in diretta al tg di France 2.

Quanto alla decisione di espellere l’ambasciatore siriano, come hanno fatto tanti altri Paesi europei – tra cui l’Italia – ”non potevo restare senza reagire rispetto al massacro in Siria di questi ultimi giorni”, ha detto Hollande, che ha anche insistito sulla necessita’ di ”rafforzare le sanzioni, che devono essere ancora piu’ dure”. ”Una cosa – ha proseguito il presidente – che diro’ anche al presidente russo Putin”, nel corso dell’incontro di venerdi’ prossimo all’Eliseo.    Hollande – che ama definirsi un ”presidente normale” – ha risposto alle domande del giornalista David Pujadas negli studi di France 2, rompendo con la tradizione del presidente Nicolas Sarkozy, che si e’ sempre fatto intervistare nei saloni dell’Eliseo.