Usa, “manca l’anestetico”: pena di morte rinviata. Dubbi sulla casa farmaceutica

Pubblicato il 28 Settembre 2010 16:37 | Ultimo aggiornamento: 28 Settembre 2010 16:56

Molte esecuzioni negli Stati Uniti sono state rinviate per la mancanza di una delle sostanze che vengono iniettate in vena ai condannati a morte. Sono 35 gli Stati che ricorrono a questo metodo di esecuzione capitale. Di recente, in molti casi, è stato difficile reperire per tempo il Sodium Thiopental, un particolare anestetico che assieme ad altre due sostanze forma il cocktail letale che viene somministrato dal boia.

Questo tipo di problema ha già provocato il mese scorso il rinvio di un’esecuzione in Oklahoma, e in Kentucky il governatore è stato costretto a posticipare altre due condanne a morte. La casa che produce questo farmaco, la Hospira Inc di Lake Forest, Illinois, non ha chiarito bene perché non riesce a far fronte alle commesse, parlando in modo generico di difficoltà nel reperimento delle materie prime che servono alla produzione di questo anestetico.

L’unica cosa certa, annuncia la Hospira, è che nuove confezioni di Sodium Thiopental non saranno disponibili prima di gennaio prossimo. Alcuni esperti di pena di morte sono però scettici rispetto alle ragioni addotte da Hospira. Secondo loro si tratta solo di scuse. A loro dire la verità è che l’azienda è fondamentalmente contraria al fatto che un suo prodotto venga utilizzato per uccidere esseri umani.