Usa. Prete cattolico cerca di far uccidere teenager che lo ha accusato di abusi sessuali

Pubblicato il 24 Novembre 2010 14:32 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2010 14:32

Il prete cattolico John Fiala

Un prete cattolico, John Fiala, è stato arrestato a Dallas, Texas, con l’accusa  di aver cercato di assoldare un sicario perchè uccidesse un teenager che lo ha accusato di molestie sessuali, a quanto riferisce The Huffington Post.

Secondo quanto si è appreso il prete, 52 anni, dapprima ha offerto di uccidere il teenager ad un vicino, che però ha avvertito la polizia.

Gli agenti hanno teso a Fiala una trappola: mentre Fiala stava contrattando il prezzo dell’omicidio con il potenziale assassino per 5 mila dollari, sono entrati in azione e lo hanno arrestato.

5 x 1000

Il prete è stato arrestato nella sua casa in un sobborgo di Dallas, dove si stava svolgendo la trattativa. Già lo scorso aprile Fiala era stato coinvolto in una azione legale dalla famiglia del ragazzo, che ha accusato il prete di molestarlo e di averlo costretto due volte ad avere rapporti sessuali minacciandolo con una pistola.

Gli abusi sono avvenuti nel 2007 e 2008, quando Fiala era un prete presso la Sacred Heart of Mary Parish nella comunità di Rocksprings, nel Texas occidentale, un piccolo paese dedito alla pastorizia.

L’azione legale intrapresa dai genitori del teenager è rivolta anche contro l’arcidiocesi di San Antonio, Texas, e l’arcivescovo Jose Gomez, sulla base della considerazione che la chiesa avrebbe dovuto sapere delle devianze del prete.

Quando ha appreso che Fiala voleva farlo uccidere ”il ragazzo è rimasto terrorizzato”, ha dichiarato il suo avvocato Tom Rhodes. Secondo il racconto del teenager, per costringerlo alle prestazioni sessuali il prete gli diceva che se non avesse collaborato avrebbe ”fatto del male” a lui, alla sua ragazza e alla sua famiglia.

In un caso di pedofilia è stato coinvolto ed arrestato Robert Decheine, capo di gabinetto del deputato democratico del Congresso di Washington Steve Rothman.

Secondo gli inquirenti, Decheine ha cercato di avere rapporti sessuali con un minorenne. L’ufficio del deputato ha immediatamente licenziato il capo di gabinetto.