Usa. Ucciso a colpi di pietra, l’assassino: “I gay vanno lapidati per la Bibbia”

Pubblicato il 19 Marzo 2011 13:30 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2011 13:30

PHILADELPHIA (USA) – Le avances sessuali gli sono costate la morte: a Philadelphia, negli Stati Uniti, un uomo di 70 anni è stato ucciso con una pietra nascosta dentro a un calzino da un ragazzo di 28 anni proprio per questo, almeno secondo la ricostruzione del presunto assassino.

Nella denuncia fatta alla polizia John Thomas ha detto di avere ucciso Murray Seidman perché l’Antico Testamento dice che gli omosessuali vanno lapidati.

Seidman è stato trovato cadavere nel suo appartamento dopo giorni di ricerche e Thomas risulta essere l’unico suo erede.