Yemen, Isis colpisce e rivendica: autobomba a veglia funebre, 28 morti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Giugno 2015 8:49 | Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2015 8:49
Yemen, Isis colpisce e rivendica: autobomba a veglia funebre, 28 morto

Yemen, Isis colpisce e rivendica: autobomba a veglia funebre, 28 morto

ROMA – L’Isis ha rivendicato un attentato contro due leader dei ribelli Houthi compiuto nella notte tra il 29 e il 30 giugno nella capitale dello Yemen, Sanaa. Pesante il bilancio dell’attentato: secondo fonti sanitarie sono morte 28 persone, tra cui 8 donne. Un’autobomba è stata fatta esplodere durante una veglia funebre a cui partecipavano i fratelli del capo degli Houthi, Faycal e Hamid Jayache, e altri familiari.

La deflgrazione ha aperto un vasto cratere e ha fatto crollare i muri di alcuni edifici vicini. Gli Houthi hanno immediatamente circondato la zona e hanno consentito il passaggio solo dei mezzi di soccorso. In un comunicato diffuso via Internet, lo Stato islamico si è assunto la responsabilità dell’attacca contro “il covo di sciiti”, considerati eretici dall’Isis. Venerdi’ scorso in Kuwait un attacco suicida contro una moschea sciita aveva causato 26 vittime.