Economia

Ad Alitalia il conto del Fisco (38 mln) sulle multe AirOne per evasione fiscale

Ad Alitalia il conto del Fisco (38 mln) sulle multe AirOne per evasione fiscale

Ad Alitalia il conto del Fisco (38 mln) sulle multe AirOne per evasione fiscale

ROMA – Ad Alitalia il conto del Fisco (38 mln) sulle multe AirOne per evasione fiscale. Sarà Alitalia ad accollarsi i 38 milioni di euro di multa che l’Agenzia delle Entrate ha comminato al gruppo Toto per l’evasione fiscale di AirOne prima della fusione con la compagnia di bandiera italiana (tra il 2002 e il 2008). Il contenzioso è stato chiuso con reciproca soddisfazione delle parti perché se entro dicembre non si fosse concluso l’accertamento si sarebbe prolungato (come dispone la legge sul cumulo) al quinquennio successivo, perché il Fisco può monetizzare subito, perché il contenzioso ancora in atto avrebbe bloccato i crediti Iva vantati da Alitalia Cai.

Per la parte fiscale pm e finanza già dalla scorsa estate avevano passato le carte all’Agenzia che aveva girato per competenza il fascicolo alla direzione provinciale di Chieti: AirOne, infatti, aveva preso a noleggio airbus da quattordici società irlandesi mantenendo la sede legale in Abruzzo. Nel verbale iniziale, configurato verso la fine dell’autunno, tra Iva non pagata, tasse evase e ritenute non versate, più sanzioni e interessi si arrivava a un cumulo di 200 milioni di euro. Alitalia Cai e il gruppo teatino hanno aderito all’accertamento alimentando tuttavia il contraddittorio previsto in questi casi. (Andrea Taffi, Il Messaggero)

Il ricalcolo dell’imponibile, i 38 milioni e rotti, sono così distribuiti: quasi 9 milioni di Irpeg, 5 di Irap, 17 di Iva comprese sanzioni e interessi più quasi 7 milioni di ritenute non pagate solo negli ultimi due anni, visto che il resto (2002-2006) era stato cancellato dalla prescrizione. Sui 4 anni di gestione fiscale di Toto dal 2009 al 2012 e imputabili, come da contratto ad Alitalia, Fisco territoriale, Alitalia e  Agenzia delle Entrate hanno trovato l’occasione di sedersi a un tavolo dove, secondo stime e accordi di massima raggiunti, il piatto delle sanzioni sarà comunque oneroso, 20 milioni di euro ulteriori.

 

To Top