Angela Merkel si augura progressi nella vendita di Opel prima delle presidenziali tedesche

Pubblicato il 26 Agosto 2009 - 16:20 OLTRE 6 MESI FA

Il cancelliere tedesco Angela Merkel si augura che possano esserci progressi sulla vendita di Opel prima delle presidenziali tedesche e più in particolare entro il 7-8 settembre, quando si terrà il prossimo board di General Motors.

«Prendiamoci il tempo necessario – dice la Merkel, dopo che ieri il meeting tra governo tedesco e Gm si è concluso con un nulla di fatto – In programma c’è un incontro del board il 7-8 settembre. Mi auguro, anche se non posso dire di più perché non sono io a decidere, che per allora avremo fatto dei progressi».

«Crediamo – aggiunge il cancelliere in un’intervista televisiva – che sia buono e corretto che per il futuro di Opel, Gm Europa e Gm, una decisione sia presa il prima possibile. Ma la sostanza viene prima della fretta e se ci sono problemi da risolvere allora dovremo risolverli».

La Merkel si sta preparando ad affrontare lo scoglio delle elezioni presidenziali, previste per il 29 settembre. Il cancelliere ha ribadito che il governo continua a privilegiare la soluzione Magna, tuttavia sono in molti a ritenere che Gm preferirebbe vendere Opel ai belgi di Rhj e che potrebbe aspettare l’esito delle elezioni per favorire questa soluzione.

Il quotidiano Bild fa sapere che, dopo l’incontro di ieri, anche una parte del governo si sarebbe convinta che la vendita a Rhj sarebbe una soluzione possibile, ma chiede ai belgi di trovarsi un partner industriale in grado di spalleggiarlo. «Noi abbiamo chiaramente una netta preferenza per Magna e c’è un contratto in questo senso a cui si può dare esecuzione» dice la Merkel.

Il cancelliere spiega inoltre che Gm non avrebbe prospettato ieri al governo la possibilità di tenersi Opel. «Questa soluzione – assicura la Merkel – non ci è mai stata prospettata. La nostra posizione, come quella di Gm che non vuole investire in Europa, è che il denaro investito in Europa resti in Europa».

Il ministro dell’Economia, Karl-Theodor zu Guttenberg intanto chiarisce che Gm è sempre intenzionata a vendere Opel. «Il messaggio che abbiamo ricevuto dal management – spiega – è che sono sempre in cerca di un investitore».