Apple torna a produrre negli Usa, Tim Cook: “Investiremo 100 milioni”

Pubblicato il 6 Dicembre 2012 19:41 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2012 19:42
L'amministratore delegato di Apple, Tim Cook (Foto Lapresse)

L’amministratore delegato di Apple, Tim Cook (Foto Lapresse)

NEW YORK – Dopo la Cina e gli scandali Foxconn la Apple torna ad investire e a produrre negli Stati Uniti. L’amministratore delegato, Tim Cook, ha annunciato oltre 100 milioni di dollari di investimento per produrre Mac negli Usa.”Il prossimo anno porteremo porteremo parte della produzione negli Stati Uniti” ha detto Cook in un’intervista a Businessweek.

Apple è stata più volte criticata per aver spostato lavoro all’estero. Cook ha anche precisato che nella produzione nazionale Apple si avvarrà di alcuni partner e che la produzione manifatturiera non riguarderà solo l’assemblaggio finale di componenti.

Cook ha detto che già alcuni componenti dell’iPhone, incluso il ”motore” e lo schermo, vengono realizzati in America: il processore è prodotto da Samsung in Texas e lo schermo da Corning in Kentucky.    

Quasi tutti i 70 milioni di iPhone, i 30 milioni di iPad e i 59 milioni di altri prodotti Apple venduti nel 2011 sono stati prodotti fuori dagli Stati Uniti. Apple ha 43.000 dipendenti negli Stati Uniti e 20.000 fuori dai confini.