Banche, erogate mutui. I soldi ci sono. Grazie a Basilea soft, spread giù e “scudo” Bce

Pubblicato il 18 Gennaio 2013 14:09 | Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 2013 14:34
Banche, erogate mutui. I soldi per farlo ci sono

Banche, erogate mutui. I soldi per farlo ci sono

ROMA – Messaggio alle banche: erogate mutui, perché ora avete la liquidità per farlo, ovvero per tagliare lo spread sui prestiti. La possibilità, come illustra Il Sole 24 Ore, viene da tre avvenimenti degli ultimi tempi: lo scudo anti-spread di Draghi del luglio 2012, la ripresa degli investimenti stranieri in Italia a partire da novembre 2012 (che ha fatto scendere lo spread Btp-Bund a 260) e la distensione sui vincoli patrimoniali di Basilea III di questo inizio 2013.

In sostanza ci sono più garanzie dall’Europa, ci sono più soldi che arrivano dall’estero, c’è più tempo per le banche per mettere a posto l’assetto patrimoniale. Tradotto: c’è più liquidità e un recupero del valore in portafoglio dei titoli di Stato italiani, che le banche italiane hanno in pancia per una fetta di 370 miliardi.

Eppure nonostante ciò le banche italiane continuano ad erogare mutui con il contagocce e a tassi che sono più elevati anche della Spagna. Gli spread sui mutui in Italia restano congelati da circa un anno (in media 4,05% secondo la Bce) e i migliori tassi che si possono trovare  sono del 2,85%.