Crisi, Trichet: bisogna stare in stato d'allerta permanente

Pubblicato il 29 ottobre 2011 16:17 | Ultimo aggiornamento: 29 ottobre 2011 17:24

PARIGI, 29 OTT – Davanti all'attuale crisi ''bisogna stare in uno stato d'allerta permanente'': lo dice in un'intervista al quotidiano Le Monde, il presidente uscente della Banca centrale europea (Bce) Jean-Claude Trichet, che il prossimo primo novembre verra' sostituito dall'italiano Mario Draghi alla guida di Eurotower.Alla domanda se non fosse pericoloso un cambio della guardia alla Bce in un momento delicato come questo, Trichet risponde: ''Nella tempesta, la direzione e' chiara: il mandato dato dalle democrazie europee. Bisogna essere in uno stato d'allerta permanente. Le intemperie sono particolarmente intense da quattro anni''.

E ancora: ''L'equipaggio della Bce e' sul ponte. Non cambia. Il futuro presidente e' sulla nave da anni. Ha partecipato a tutte le decisioni in modo collegiale. Ha un'esperienza considerevole'', conclude Trichet.