Enel conferma target 2021: ripresa dopo il Covid e anche nuovi investimenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Luglio 2021 14:44 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2021 14:44
Enel conferma target 2021: ripresa dopo il Covid e anche nuovi investimenti

Enel conferma target 2021: ripresa dopo il Covid e anche nuovi investimenti (Foto d’archivio Ansa)

Con la progressiva diffusione dei vaccini e la ripresa delle attività economiche, anche Enel riprende la corsa post Covid verso la normalità. I conti dei primi sei mesi del 2021 ancora non sono tornati a brillare ma nel secondo trimestre dell’anno è stata registrata “una accelerazione visibile”, e una “solida ripresa degli indicatori operativi del Gruppo”, che ha deciso di aumentare gli investimenti.

L’ottimismo consente di confermare gli obiettivi di fine anno in termini di Ebitda ordinario e Utile netto ordinario. I soci avranno un dividendo garantito pari a 0,38 euro per azione, in crescita del 6% rispetto all’anno precedente. A garantirlo è l’Amministratore delegato Francesco Starace in occasione della semestrale spiegando che il gruppo energetico ha proseguito la “significativa crescita industriale improntata sulla sostenibilità e l’innovazione tecnologica, registrando un aumento degli investimenti del 16,3% e un’accelerazione della capacità rinnovabile installata nel periodo, che ci consentirà di raggiungere un altro record a fine anno portando la nuova capacità installata a 5,8 Gw”.

Enel, nella seconda parte del 2021 andrà ancora meglio

Insomma, la seconda parte del 2021 consentirà di recuperare rispetto all’anno nero della pandemia. Uno dei segnali di ripresa è la vendita di energia elettrica nel primo semestre che ammonta a 152,1 TWh (+4,9% rispetto all’analogo periodo dell’esercizio precedente).

I primi sei mesi si sono chiusi con un risultato netto ordinario del gruppo a 2.299 milioni di euro, in calo del 4,4% rispetto ai 2.405 milioni del primo semestre del 2020, i ricavi sono stati 29.853 milioni (-10,6%) e l’Ebitda ordinario si è attestato a 8.360 milioni (-4,9%). Il risultato operativo (Ebit) della prima metà del 2021 ammonta a 4.371 milioni (-3,8%) rispetto all’analogo periodo del 2020.

I nuovi investimenti di Enel nell’ultimo anno

Gli investimenti per 4.813 milioni di euro sono stati fatti guardando alla transizione ecologica e alla digitalizzazione delle reti di distribuzione soprattutto in Infrastrutture e Reti, nei Mercati finali e in Enel X, riprogrammando quindi le attività economiche in ottica green e con una accelerazione nella costruzione di nuova capacità rinnovabile, in particolare nei mercati di Italia, Spagna e America Latina, a supporto della crescita industriale e nell’ambito della politica di decarbonizzazione.

La guidance fornita ai mercati finanziari a novembre 2020 è dnque confermata: nel 2021 la società prevede un Ebitda ordinario compreso tra 18,7 e 19,3 miliardi di euro, un utile netto ordinario di Gruppo compreso tra 5,4 e 5,6 miliardi.