General Motors: perdita di $1,52 miliardi ma calano i costi strutturali

Pubblicato il 16 Novembre 2009 - 17:58 OLTRE 6 MESI FA

La nuova General Motors a confronto con la “Old Gm”. Nel terzo trimestre del 2009 la maggiore delle sorelle di Detroit ha iscritto in bilancio una perdita di 1,152 miliardi di dollari. I ricavi sono stati di «28 miliardi di dollari – si legge in una nota dell’azienda – all’incirca 4,9 miliardi in più rispetto a quanto realizzato dalla “Old Gm” tra aprile e giugno».

Buone notizie, infine, sul fronte dei costi: dalle tabelle pubblicate del gruppo automobilistico, si legge che è in corso  una continua riduzione dei costi totali strutturali.Erano stati 37,8 miliardi nei primi nove mesi del 2008, sono scesi a 22 nello stesso periodo di quest’anno; solo 9,1 miliardi nel periodo compreso tra il 10 luglio e il 30 settembre.

Secondo quanto indicato dalla società, il miglioramento delle vendite è da attribuirsi ad un più alto tasso stagionale annualizzato di vendite di auto salito a 67,8 milioni di unità (contro i 62,7 milioni del secondo trimestre) cui si aggiunge lo stabilizzarsi delle quote di mercato della casa automobilistica americana. Nei Bric ( Brasile, Russia, Cina e India) GM ha raggiunto il 14% di market share, in crescita dello 0,1% rispetto al periodo tra aprile e giugno. Invariata, invece, la quota di mercato negli Stati Uniti: 19,5 per cento.

Negli Usa una bella mano l’hanno data le buone vendite di alcuni nuovi veicoli, quali per esempio: Chevrolet Camaro, GMC terrain e la Chevrolet Equinox. Negli altri paesi, invece, buono l’andamento di vetture come Holden e Chevrolet Cruze, Daewoo Matiz Creative e Opel/Vauxhal Astra e Chevrolet Agile.

I risultati sono «incoraggianti. Abbiamo – ha detto ‘amministratore delegato Fritz Henderson – molto lavoro da fare ma le fondamenta su cui stiamo costruendo la Nuova GM sono solide. Con un bilancio più sano e un sistema di costi competitivo il nostro obiettivo è di crescere nella prima riga di bilancio. Ci riusciremo producendo veicoli capaci di esprimere performance e valore per i nostri clienti».