Hermès: Lvmh, Richemont “protettori” del gigante del lusso

Pubblicato il 23 Novembre 2010 13:15 | Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2010 13:15

Hermès per il 17 per cento è stata acquisita dalla Lvmh di Bernard Arnault che ha sempre detto di volere salvaguardare il carattere familiare della società. «Voglio solo sostenere l’attuale management, che ha dato prova di essere capace di ottenere ottimi risultati», disse subito Arnault.

Fu proprio lui a fare il nome dell’altro “angelo custode”, il  gruppo svizzero Richemont (Cartier, Montblanc, Van Cleef & Arpels): «Non è vero, e sono attonito per il fatto che il gruppo Lvmh possa avere sostenuto una cosa simile», ha detto Johann Rupert, il capo di Richemont.

«Hermès è una società gestita benissimo, che continua a ingrandirsi. Se fossi un componente della famiglia, non venderei», ha detto Richemont. Sono davvero disinteressati al 73% di famiglia del gigante del lusso? Hermes ha pronta una strategia contro le scalate.