L’Ici alla Chiesa può portare un miliardo allo Stato

Pubblicato il 16 Febbraio 2012 12:23 | Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio 2012 12:26

ROMA – L'esenzione dell'Ici ai beni commerciali ecclesiastici che verrebbe persa dalla Chiesa, potrebbe valere quasi un miliardo: a sostenerlo e' l'Ifel, in uno studio di alcuni mesi fa, che nel calcolo comprende anche le onlus.

Secondo i tecnici dell'Ifel, L'Istituto per la finanza e l'economia locale, la base imponibile rimasta finora sottratta dall'Ici supera i 171 miliardi di euro, ma una buona parte resterà ancora fuori dalla tassazione. Considerando il livello di imposizione sugli immobili (l'aliquota ordinaria del 7,6 per mille sui beni diversi dalla prima casa può essere alzata dai Comuni fino al 10,6 per mille) può comportare, secondo questo studio, un gettito tra i 700 milioni e 1 miliardo.